Seleziona una pagina
Milano, 12 aprile 2011
Si è conclusa un’altra azione magistrale a cura di Ars Factory Florilegio, l’associazione culturale supportata da OOCL – Creativity Addicted.
L’incontro si è svolto a Milano presso il Serendepico (Piazza Castello, 1). Abbiamo parlato di brand, di comunicazione e di masse creative. A dare il la insieme con Aron Cheroes, presidente di Ars Factory Florilegio, è stato Stefano Torregrossa, giovane graphic designer fresco fresco del suo primo libro sul crowdsourcing creativo che, in perfetto stile open source, ha deciso di condividere con tutti noi. Puoi scaricare “Masse Creative” al costo di un tweet!
.
.
L’ascesa di network creativi come zoopa o bootb sta facendo del bene o del male alla comunicazione? E ai brand? E ai creativi? E alle agenzie?
Le cose senza dubbio stanno cambiando. Oggi un brand può inviare un brief ad una delle comunità creative e ricevere centinaia di soluzioni. Professionisti e appassionati “creativi”, tutti possono contribuire indistintamente, tutti possono salire sulla nuova giostra del crowdsourcing creativo.
Per l’azienda committente i benefici sono a tuttotondo: proposte come se piovessero, tutto gratis, e una piccola ricompensa al più bravo. Ma quel che più conta è che in questo modo l’azienda ha comunicato ad un network di opinion leader i propri valori di brand, realizzando un engagement worldwide.
Per i professionisti della comunicazione questo nuovo sistema può essere il diavolo o l’acqua santa. Personalmente penso che sia belzebu in una vasca di acqua consacrata. Certo, è vero che in questo modo anche la vecchietta del Tennessee – per riprendere le parole di Stefano – diventa una potenziale concorrente in un contest creativo che dovrebbe essere riservato a chi ha studiato comunicazione; ed è anche vero che il rischio di iniziare a vendere la creatività al chilo è dietro l’angolo e i prezzi sembrano essere davvero popolari (1200 dollari per un logo o per un sito).
Tuttavia si sta creando una cultura della comunicazione aziendale e molte piccole realtà si stanno avvicinando al marketing e alla comunicazione. Questo per noi creativi non può che essere acqua santa. Poi vinca il Migliore! Cara vecchietta la sfida è appena iniziata.
.
Vuoi essere invitato alle prossime azioni magistrali di Ars Factory Florilegio?
.